Trasferta a Pisa

24 05 2007

Lunedi sono stata a Pisa per lavoro, per sviluppare rapporti da poco instaurati tra la società per la quale lavoro e la Scuola Superiore Sant’Anna.

Si parte alle ore 10 da Como, Lomazzo e poi autostrada…
Indicazioni prima verso La Spezia, poi occhio a non perdersi e andare verso Livorno… Uscita Pisa Nord e poi Aurelia… Arriviamo a destinazione verso le 13.
Cerchiamo il posto dove dovremo andare, e poi ci avviciniamo a piedi verso il centro della città, in cerca di un ristorante dove pranzare.

Ovviamente la visita alla Torre di Pisa con immancabile foto via Nokia 6680 è d’obbligo.
Torre di PisaMe & Torre di Pisa

La vista dal ristorante a Pisa Abbiamo mangiato in una pizzeria praticamente ai piedi della Torre, molto carino l’ambiente, anche se devo dire che Pisa, a parte la zona Torre, non offre moltissimo.

Dopo la breve visita ai monumenti della città ci siamo recati alla nostra destinazione e l’appuntamento aveva come clou una conferenza del prof. Alberto Sangiovanni Vincentelli, che sicuramente gli ing. che leggono conosceranno.
E’ membro di cda importantissimi ed ha co-fondato Candence e Synopsys (quest’ultima vi dice qualcosa? Intel 386?).
E’ un accademico di altissimo Prof. Sangiovanni Vincentellilivello, e ha basato la conferenza sulla sua esperienza nel lancio di start up e conseguente offerta al pubblico, soprattutto sul mercato azionario americano, parlando di venture capital e sottolineando gli evidenti limiti nel settore del mercato europeo e italiano.

L’incontro è stato molto interessante, il prof. Sangiovanni Vincentelli è molto bravo nel coinvolgere il pubblico, e basta solo sentire qualche suo aneddoto (ad esempio la nascita di Yahoo, partita casualmente dallo studente di un suo ex allievo, o la sua profonda amicizia con una delle menti che stanno dietro agli schermi lcd) per rendersi conto di quale personalità ci si trovi di fronte.

Il viaggio in auto del ritorno è stato decisamente lungo, ma più per impressione (dovuta alla stanchezza) che per altro… Il tratto della Cisa era un po’ in fase di lavori in corso, ma con una colonna sonora che andava da Pino Daniele a Giovanni Allievi, terminando con Pausini immancabile direi che ce l’abbiamo fatta.
Cena al self service dell’autogril di Medesano, che consiglio, e arrivo alle 23.