Il Vaticano e la pedofilia

17 05 2007

Di questi giorni la notizia del video del documentario della BBC Sex Crimes and Vatican sugli atti di pedofilia commessi da preti cattolici, che risulta tra i più visti di Google Video.

Crimen Sollicitationis

In Italia tutti dovremmo guardare questo video, viste le pretese che il Vaticano ha sulla nostra società, sui nostri politici, e visti gli enormi privilegi di cui gode, e gli enormi patrimoni che grazie a questi riesce a gestire.

Dire che questo video sia scioccante è riduttivo, è assolutamente pazzesco anche solo pensare che certe cose possano accadere, e sarebbe utile che tutti, in Italia, laici e cattolici, riflettessimo sulla questione, invece di organizzare il Family Day e sbandierare ai 4 venti valori che non esistono nemmeno per i preti e per il Vaticano stesso.
Io ho avuto modo di parlarne in diversi forum, in discussioni partite molto pesantemente (con frasi molto pesanti) che poi fortunatamente sono rientrate nei binari del dialogo civile; credo che prima di tutti i fedeli praticanti, quelli che frequentano le parrocchie e gli oratori, dovrebbero battersi affinché questa video venga non solo mostrato ai fedeli, ma perché la parrocchia stessa diventi portatrice di messaggi che non siano l’omertà consigliata dal Vaticano, ma che tendano il più possibile ad evitare che certi atti del tutto inumani accadano, e ad evitare che si possa mantenere questo stato di mafia e ingiustizia all’interno di un’istituzione che, per la miseria, dovrebbe parlare in nome di Dio.
E’ importante che sia un cattolico praticante a parlare, perché un ateo o un laico o un agnostico che dice cose del genere viene subito liquidato come l’infedele che vuole solo parlar male del Vaticano della Chiesa e dei valori…

Mi scuso per eventuali sfoghi magari inopportuni su un blog, ma vedere certe cose, sentirle raccontare magari proprio da un prete pedofilo con tutta la tranquillità possibile, davvero mi fa perdere qualsiasi filtro tra cervello dita e tastiera…

In Italia, come al solito, se ne sono occupate solo le Iene, con questo servizio in cui c’era una finta madre che fingeva di denunciare a diversi preti gli abusi sessuali subiti dal figlio ad opera di un altro prete (via Matteo Moro) .

Guarda il video su GoogleVideo.
(Mi spiace non poter embeddare i video di Google ma purtroppo la versione base di wordpress il codice non lo prende)


Azioni

Information

23 responses

17 05 2007
Dadi

E’ comico come il web sia accomunato da una grande forza propulsiva che è quella di riuscire a dare (praticamente) nello stesso momento la medesima notizia su diversi… canali.
Questa mattina, infatti, uno di noi ha pubblicato un post molto simile. Chi lo ha fatto è arrivato alle medesime tue considerazioni di partenza.
Non entro nel merito; perché abbiamo già espresso le ns. differenti – all’interno del blog – opinioni. Se interessa puoi fare un salto a vedere: http://kennedy84hastalagiobbasiempre.wordpress.com/2007/05/17/e-bravo-ratzinger-e-tutta-la-chiesa/.
Penso che sia sempre un bene che se ne parli; poi bisogna discuterne e trovare in noi stessi, laddove la società scarseggia di verità, il bandolo della matassa.
P.S.: non ho capito perché non sei riuscito a fare l’embedded del video.
Ciao

18 05 2007
Ivy

I blog base di wordpress supportano pochissimo codice, ad esempio: per you tube, se devo embeddare un video, non metto il normale codice, ma … Questo è un limite che risolverò spero il mese prossimo quando mi comprerò un po’ di spazio web e passerò al pacchetto wordpress vero e proprio…

Passerò sicuramente da voi a vedere cosa ne pensate, e qpprofitto per dare un update importante:
MICHELE SANTORO HA COMORATO I DIRITTI DEL VIDEO IN QUESTIONE!!!!!!

18 05 2007
Dadi

1) parli di tutte cose vere e verificabili: da CHI? in che modo? a meno che tu non faccia parte della sezione di intelligence del Ministero degli Interni mi dovresti far capire come puoi asserire con tanta nettezza questa sicurezza. Non c’è su COGNE – dove chiedendolo penso a 10 persone in giro, 9 ti rispondono che è sicuramente la Franzoni – con un processo in corso e riesci ad avere certezze semplicemente per un video dove le interviste si svolgono in ambientazioni di 25° ordine?
E che invece non sia (come invece è) uno scoop “inventato” o, se non proprio completamente finto, abilmente maquillaggiato.
Noi, ed io in particolare, non dichiariamo la completa estraneità di prelati, anche in alto nella gerarchia ecclesiastica, a fatti inquietanti, tra i quali di pedofilia. Il video afferma ben altre cose: la Chiesa di Roma come la Cupola per proteggere i propri segreti. Ripeto quanto detto: è una gran cazzata.
2) Michele Santoro ha comprato i diritti del video in questione, cosa aumenta nel valore del messaggio? forse che questa è la chiave di volta? Santoro il vero mandante della Chiesa.
Poi si può credere quello che meglio si crede. Giustamente in assenza di vere inchieste fatte da inquirenti e non da scaltri giornalisti, con un contraddittorio e non una sola voce, penso che sia meglio attendere prima di emettere sentenze. Vedremo cosa fa’ Santoro dei diritti del video (domanda: ma con quali soldi l’ha comprati questi diritti?).

18 05 2007
Ivy

Ma tu pensi davvero che un giornalista possa:
1) alzarsi un mattina e dire ‘ok mi invento un documentario su un argomento del genere e lo trasmettiamo sulla bbc’…
2) trovare attori e attrici che si prestino al gioco e recitino la parte delle vittime (se è cosi sono attori da oscar)
3) trovare un uomo che fa anche da attore nella parte del prete pedofilo che testimonia ad un processo…
Magari in Italia succede (con il caso Cogne come dici tu) che si inventano i casi, a me quel documentario sembra assolutamente reale, e se cosi non fosse, ti assicuro che su internet non lo trovavi più, sparito, tolto dalla circolazione in men che non si dica…

Dici
“a Chiesa di Roma come la Cupola per proteggere i propri segreti. Ripeto quanto detto: è una gran cazzata.”
Gran cazzata?
Informati, il documento citato esiste. Io due passi dal mio parroco a fare la domanda li ho fatti, e mi ha detto che lui sa di questo documento, voi?

Michele Santoro ha comprato i diritti e quel video si vedrà in televisione e i cittadini verranno informati.
Se ha usato i soldi della Rai ha fatto bene, si chiama servizio pubblico, e queste cose ha il dovere morale di mostrarle. Se ha usato i suoi ha fatto ugualmente bene, uno con la propria coscienza deve fare i conti sempre.

Poi io ti assicuro che non ho un’opinione negativa del Vaticano a priori, però vedo, guardo, mi informo, e sinceramente dire che quel video è una bufala e un’operazione di qualche giornalista ‘scaltro’ mi sembra un po’ voler chiudere gli occhi, però, come hai detto tu, ognuno è libero di credere a ciò che vuole….
Anche perchè agli inglesi del Papa non potrebbe importare di meno…
Puoi accusare un italiano di fare ‘propaganda’ contro il Vaticano, ma un inglese proprio…

18 05 2007
giovanni

Volevo rispondere a Dadi: ho avuto anche io una reazione violenta quando ho visto quel video perchè non ci volevo credere, faccio il catechista e seguo i ragazzi in parrocchia. Ora penso che sia necessario far sapere la verità, ne ho bisogno anche io come cattolico, se non abbiamo nulla da nascondere è giusto che la giustizia faccia il suo corso e punisca i responsabili.
Giovanni Di Silvestre Roma

18 05 2007
Dadi

Ma il servizio l’hai seguito bene? guardando i visi delle persone, gli scenari nei quali si svolgevano le confessioni? il gioco delle mani, gli occhi fissi? neanche un’incertezza mentre i soggetti parlavano; questo mi ha indotto a pensare che fosse una bufala, prima ancora dei contenuti.

Circa i media che si inventano gli scoop non sarebbe né la prima né l’ultima volta (Quarto potere e Quinto potere sono film di diversi decenni fa’ non di ieri).
Poi ci potrebbe essere un’altro tipo di spiegazione: i preti in questione sono effettivamente sotto inchiesta per atti di libido nei confronti di minorenni (lunga citazione per pedofilia) e prendono la palla al balzo per montare un caso internazionale magari sperando di avere un qualche beneficio (anche se l’esempio non calza in termini di oggetto del contendere, la Lewinski così ha fatto).

Sottolineo da un lato l’enorme importanza di non limitarsi solo ai canali istituzionali però nel contempo non bloccarsi davanti alle fonti non convenzionali ritenendole, solo per questo, degne di fiducia erga omnes. Te stesso, alla pari del mio amico e creatore del post analogo sul ns. blog, non avete esordito con “ecco cosa ho trovato… cosa ne pensate… se è vero è uno schifo tremento… etc.”. Ma vi siete scagliati in modo assolutamente privo di equivoci con il dito accusatorio: quoque tu… neanche foste stati testimoni oculari degli eventi.
Una cosa sono le opinioni (giustamente personali e tutelabili), altro è pensare di indicare agli altri la verità.

Sono convinto che criminalità e pedofilia ci sia anche ai livelli ecumenici (come ho espresso nel mio blog, scusate se non mi ripeto, ma vedo che sto scrivendo già tanto). Questo deve essere sradicato e punito, perché ne va della giustizia, dell’orgoglio di essere cristiani e per il bene della collettività.
Contesto invece il massimalismo del servizio che indica come la Chiesa desideri a tal punto insabbiare la cosa da rendere impuniti i reati.

Agli inglesi non importa il Vaticano? è successo uno scandalo di Stato solo perché la fidanzatina del rampollo di casa Windsor ha dichiarato di essere cattolica. La chiesa anglicana è tutt’altro che fedele amica di quella cattolica; ci sono delle divergenze strutturali tra le due confessioni che non permettono loro di stringere patti di sangue.

Poi dico io, se fosse tutto così da clerical spy story allora sì che la tua affermazione – “…e se cosi non fosse, ti assicuro che su internet non lo trovavi più, sparito, tolto dalla circolazione in men che non si dica…” – sarebbe stata giusta. Il fatto stesso che non sia sparita (anzi gira sui network inglesi e americani in tutta scioltezza, mica solo sul web) indica che questo occulto potere la Chiesa di Roma non è che ce l’abbia poi tanto. Ma si sa: è più facile far sparire le prove di un crimine che non impedire un servizio di cronaca.

18 05 2007
Ivy

Guarda, sul fatto che si tratti di una bufala non mi convincerai mai, te lo dico cosi lo sappiamo entrambi e continuiamo la conversazione su altri fronti.

La mia posizione è stata subito accusatoria: e ci mancherebbe altro, parliamo di pedofilia, e sinceramente conoscevo la questione anche senza quel documentario, solo mi sembra francamente assurdo che un documento simile debba stare nascosto in Italia…

Ultima cosa su cui ti vorrei rispondere è “il massimalismo del servizio che indica come la Chiesa desideri a tal punto insabbiare la cosa da rendere impuniti i reati”.
Secondo te non lo fa?
Secondo me si ed è più che palese…

19 05 2007
massimo

“Bufala”? Ah tristissimi!
Siamo già al negazionismo?
Beh, se c’è chi lo fa con l’Olocausto… si può osare con un tantino meno (sempre che non ripugnino i bilanci tra scelleratezze).
Tutte queste vicende, scandali, ingerenze, spudoratezza, arroccamento, passatismo liturgico ci confermano che siamo di fronte all’implosione finale (certo, “finale” in tempi storici) di un’istituzione secolare. Con tutto il corredo di delirio, putrescenza e grida inconsulte che comporta la fine di un grande pachiderma attaccato alle sue cose.

19 05 2007
massimo

Leggo che l’Avvenire parla di “falso”.
A cosa si riferiscano non so: il video della BBC? La ricostruzione (non è tale: è un reportage a interviste)? Il documento della Crimen Sollicitationis?

Per chi avesse qualche dubbio, la BBC conserva con dovizie di notizie, fatti e atti, una pagina relativa al reportage.
Si noti anche solo la delicatezza con cui trattano la questione, istituendo una linea dedicata per chi fosse toccato dalla questione, in un modo o nell’altro.
Roba che qui ci si può solo sognare.

Questo il link
http://news.bbc.co.uk/2/hi/programmes/panorama/5389684.stm

Controlliamo il calendario… No, non è il primo di aprile.

19 05 2007
Ivy

Grazie mille per il link Massimo

19 05 2007
massimo

You’re welcome!

21 05 2007
Macchia Nera

Mi domando se sia giusto fare un servizio sulla Rai ,su un argomento simile, partendo dal video della BBC…..

Mi rispondo: ci mancherebbe pure che non lo si faccia.

Lo stare a discutere del fatto se sia o meno vero il video è il classico atteggiamento cattolico-bigotto.

La pedofilia ( se parliamo di questo) esiste , ed è MOLTO MOLTO sviluppata nel mondo ecclesiastico, questa cosa ve la potrebbe confermare qualunque prete se non fosse stranamente reticente a parlare di queste cosuccie.

Se l’oggetto del contendere è invece il “documento” dell’impiegato tedesco che sta a Roma,beh stabilire se stiano o meno così le cosè è difficile dirlo, quello che è certo è che se un qualsiasi prete mezza tacca di un paesino , scopre che un collega abusa di un bambino, col cavolo che lo denuncia, ne parla al vescovo (forse) che prende il pedofilo e lo cambia di parrocchia o lo mette in un ufficio.
Questo non è per fare di tutta l’erba un fascio, ma signori è chiaro come il sole, la libido è umana e nessuna chiesa o saio la può bloccare, se non ha libero sfogo, tende ad avere mutazioni + o – forti, e purtroppo nel caso dei preti (vescovi cardinali,etc) queste mutazioni sono spesse volte di tipo pedofilo.

22 05 2007
Ivy

Macchia Nera, concordo pienamente, e mi chiedo come sia possibile stare a discutere sul fatto di mandare o meno in onda quel video.
Una volta entrato in possesso di un documento simile, chiunque abbia una coscienza non può tirarsi indietro…

22 05 2007
marcellopera

CRIMEN SOLLICITATIONIS: documento riservato emesso dal santo uffizio per stabilire la procedura da seguire quando un chierico veniva accusato di avances sessuali

C-RAI-MEN. SOLLICITATIONIST: Documento riservato emesso dal CDA rai per stabilire la procedura da seguire quando un santoro “chierica” fuori dal vaso

http://6ato7opo.wordpress.com/2007/05/22/santoro-uffizio-rai/

22 05 2007
massimo

DISCRIMEN SOLLETICATIONIS: documento liberatorio emesso dalla coscienza che ciurla nel manico di fronte a atti o fatti che, di per sé, non darebbero adito a tentennamenti. In questo modo si vellica il delicato crinale tra atti e misfatti e lo si stiracchia di qua e di là con secondi fini.
Grazie al cielo, c’è chi però non ha da tutelare il parco voti cattolico.
E quindi solletica meno il discrimen.

22 05 2007
Ivy

Grazie a tutti per i commenti!
La questione scotta, e io spero davvero che si riesca a mandare in onda il video!

22 05 2007
Dadi

Notiza di oggi: http://www.repubblica.it/2007/05/sezioni/politica/documentario-pedofili/documentario-pedofili/documentario-pedofili.html
e anche: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2007/05_Maggio/22/cappon_preti_bbc.shtml

Speriamo che si riesca fare chiarezza. Senza preconcetti, perché è nell’interesse di tutti.

Personalmente aspetto le evoluzioni prima di pubbicare un nuovo post al riguardo.

22 05 2007
Ivy

Ma io sono solo contenta se trasmettono il video e invitano i cardinali a parlare, ma davvero!!!
Voglio proprio sentire e sono curiosa di sapere la verità su questo documento!

Ma saremmo tutti stra felici di sapere che non è vero che la chiesa insabbia i reati di pedofilia, però spero che si facciano domande dirette, perchè per smentire il video non basta dire “non è vero”.
Loro forniscono dati, se li vuoi smentire fornisci dati tu, e dimmi che il diritto canonico ha condannato ad una pena giusta i preti pedofili scoperti…

22 05 2007
Dadi

Non ho dati da fornire, non faccio parte della CIA; ma credo più facile in un bluff di qualche cronista d’assalto che in un complotto ecclesiastico.

Spero cmq non penserai che la “verità” emerga da una puntata di Annozero! perché se così fosse direi di spazzare in un colpo solo tutta la magistratura e spostare i processi da Santoro.
Siamo tutti in trepidante attesa. La mia curiosità sta nel capire se il giornalista di RAI2 possa essere l’interlocutore adatto, in termini di capacità di evitare il sensazionalismo e gestire il confronto superpartes.

23 05 2007
Ivy

Scusa Dadi, però io devo essere obiettiva e non avere pregiudizi…
Ok, mi sta bene, infatti attendo con ansia un confronto con il clero sull’argomento…

Però se io non devo avere pregiudizi, perchè tu si?
Se questa

credo più facile in un bluff di qualche cronista d’assalto che in un complotto ecclesiastico

tua opinione ha valore, allora ha valore anche la mia opposta,

credo più facile un complotto ecclesiastico che un bluff di qualche cronista…

Il Clero va difeso a priori?

Spero cmq non penserai che la “verità” emerga da una puntata di Annozero

No, non credo che la verità verrà fuori, PURTROPPO.
E non lo credo perché se il Vaticano DAVVERO (e concordo con te sul fatto che sia ancora tutto da verificare) ha la volontà di nascondere certe situazioni, nemmeno il Padre Eterno può cambiare le cose🙂

Quello che mi fa davvero imbestialire, e mi auto-censuro per non usare altri termini, è che sia la blogosfera a dover tirare fuori certi argomenti, e non il main stream…

23 05 2007
Ivy

Parla dell’argomento con molta sintesi, e secondo me dicendo ad oggi l’unica cosa sensata che si può dire, anche Daria Bignardi nel suo blog http://bignardi.style.it/archive.php?eid=62 .
Io la penso esattamente cosi, e cioè che chi vede il video non può che avere una reazione negativa e di accusa, ma che è ovvio che si debba trasmettere tutto il filmato, e che lo stesso debba essere analizzato rigorosamente punto per punto.

30 05 2007
sonia

un milione di bambini stuprati, grazie ratzinger!!!!!!!!!!!

30 05 2007
marcellopera

Cifra tonda

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: