Il Green Kit dei Verdi

15 05 2007

Il mio interesse per l’ambiente, l’ecologia e per tutto ciò che intorno a questi argomenti ruota è noto, ed è molto radicato. Cerco sempre di avere comportamenti che siano ecocompatibili e che possano aiutare a risparmiare risorse importanti, insomma, cerco di fare la mia piccolissima parte.

Laddove mi è possibile cerco anche di fare qualcosa di concreto ad un livello più ampio, cercando di far conoscere i problemi legati all’ambiente (ad esempio con una pagina nel mio blog), oppure offrendo il mio aiuto ad iniziative importanti (in ultimo un aiuto nella traduzione del sito http://www.greenmyapple.org/it ).

Green Kit VerdiTutto questo come premessa per spiegare come sia stato automatico per me, una volta capitata sul sito dei Verdi, richiedere l’invio gratuito di questo Green Kit (clicca sull’immagine per richiederlo se sei interessato), pubblicizzato come una serie di guide ed informazioni utili per una vita più ecologica.
La busta arriva presto, e il contenuto è quello della foto che ho postato dal mio Nokia, vale a dire:
– un poster promozionale;
– 4 strisce con slogan ecologici tratti da celebri frasi di opere classiche riadattate per far comprendere gli effetti a lungo termine dei cambiamenti climatici in atto (esempio: nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva steppa oscura… Dante);
– 2 adesivi;
– 1 cartolina;
– 3 fascicoletti intitolati: Belli pannelli (solari), Bella dieta, Belli freschi.

Niente da dire sugli slogan e sulla promozione del partito, in fondo è chiaro ed è anche un prezzo accettabile da pagare, mi spiego.
Mi va benissimo che si sfrutti l’ambiente e i suoi problemi come argomento elettorale, a patto che comunque si agisca e si cerchi di fare il possibile per migliorare la situazione.

Però i 3 fascicoletti (non faccio commenti sull’idea di riprendere lo slogan di Dj Francesco ‘bella di padella’ e tutti i modi di dire che cominciano con ‘bella’) , il cuore secondo me del green kit, sono veramente scarni. Ognuno è composto da due paginette di informazioni su come rinfrescarsi d’estate, su come installare pannelli solari, e su come risparmiare co2.

Sicuramente per sensibilizzare gli italiani, che non sono molto informati su questi argomenti, anche una sola informazione data è importante, ma va considerato che questo green kit si riceve solo su richiesta, di conseguenza mi pare che se una persona arriva al punto da richiederne l’invio, sicuramente sa che è meglio usare il ventilatore piuttosto che il climatizzatore.

Io mi sarei aspettata, visto che comunque lo scopo di promozione del partito c’è ed è ben visibile, una più attenta analisi dei fenomeni, con delle proposte concrete su come risolverli anche a livello legislativo.

Troppi numeri in questi fascicoli, troppe informazioni banali (del tipo ‘isola bene la tua casa’), e poche, anzi, nessuna proposta concreta. L’unico fascicoletto che forse potrebbe realmente essere utile è quello sui pannelli solari, che, nonostante la brevità, da comunque informazioni utili e chiare a chi volesse dotarsi di questi dispositivi.

Concludendo non posso che dare un voto piuttosto basso all’iniziativa, un 5/10, con un consiglio ai Verdi: ma mandare il green kit a tutti i cittadini senza che lo si debba richiedere? Io una mail a Pecoraro Scanio la mando…


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: